Statece!

RosietheTefillinWearer

Ho scoperto oggi che c’è un movimento di donne ebree (Women of the Wall, WOW) che periodicamente protestano e vengono pure menate e/o arrestate, perché a loro non è permesso pregare “come fanno gli uomini” davanti al Muro del Pianto. Cioè, possono pregare in una zona femminile apposita, ma non possono mettersi scialli e accessori vari (ne avevamo anche parlato qui), tradizionalmente connaturati al culto maschile.

Quando sento queste notizie, io avverto un certo malessere. E’ sempre un po’ scivoloso affrontare da atei le questioni (anzi, nello specifico, le beghe) relative alla fede altrui. Cioè, credere in un signore barbuto e iracondo, che si chiami  Dio, Allah o, in questo caso, Yavhè, è una cosa che ha dell’incredibile in sé e che quindi pone chi lo fa in una specie di limbo cognitivo nel quale – sia detto con rispetto – fatico ad avventurarmi.

Però, anche se la logica ha campi di applicazione più gratificanti, delle due l’una, signore mie.

O credete nel suddetto signore con la barba con tutto il portato di favolette, riti, tradizioni, tabu alimentari e carnevalate o non ci credete. Se ci credete, però, a queste favolette, dovete credere pure che gli uomini sono diversi da voi e si possono mettere i vestiti di culto più fichi e pregare ai mejo posti del Muro.

Il signore con la barba di cui sopra aveva abitudini arcaiche, sapete… A molti non piace proprio per quello.

Post simili a questo

1 pensiero su “Statece!

  1. BarnabaNo Gravatar

    Affrontare con la logica argomenti palesemente illogici non ha molto senso (non ha logica).
    Ma sono ebree aduse alla pippa mentale

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.