Inchinarella

Due sassolini residui sul naufragio della Costa Concordia.

Girano su youtube, ne parla oggi Gilioli e ce n’era uno pure su repubblica.it diversi video di cosiddetti inchini di grosse navi (ovviamente da crociera, perché le altre grosso modo stanno lavorando e sono meno evocative) a isole, isolotti, faraglioni e paesi natali di capitani e ciurma varia. In realtà, anche se le immagini dello stato attuale della Costa Concordia possono essere ingannevoli,

Inchinata è inchinata.

ho scoperto che non si tratta di veri inchini, ma solo un passaggio radente e tre (indimenticabili, commoventi, imprescindibili) fischi di sirena. Figata, no?

Coglione il capitano che lo fa (se non è capace, coglione twice), ma è interessante notare che la community autoconvocata di residenti nei paesini, isolette, ecc. oggetto di questo onore non sembra essere da meno. Saluti, gente in finestra, sindaci, ecc. Ricordo che la mia amica R., quando eravamo molto piccoli, diciamo otto anni, raccontava che il padre tutte lel volte che passava un treno, le indicava con solennità: “R., guarda! Il treno!” E R., a otto anni, mi commentava: “Ma guarda questo… Mo mi devo stupire del treno… Il treno è una cosa normale, mica stiamo nell’Ottocento“.

Ebbene, ci sono borghi italiani, in cui è documentato che ci si eccita se passa una nave… Sarà la grande famiglia dell marineria italiana, di tradizione antica e trasfusa di gloria e sarò sempre io che sono un cinico di merda, ma io sto con R., visto che nel frattempo non siamo più nemmeno nel Novecento.

L’altro sassolino riguarda la Guardia Costiera e affini, quelli che ti s’inculano se stai a 499 metri dalla costa su un gommone spento e che finora, che io sappia, hanno detto moltissimo su quell’inchino specifico, ma pochissimo sull’usanza in generale. Visto che non siamo nell’Ottocento, come saggiamente ci ricordava R., i radar esistono proprio per sapere dove stanno e dove passano le navi. Dirgli due paroline, no? Magari prima?

Mi sa che visto che la marineria italiana, di tradizione antica e trasfusa di gloria, è una grande famiglia, sotto sotto l’inchino è una figata pure per loro.

Post simili a questo

2 pensieri su “Inchinarella

  1. PulinNo Gravatar

    Ci sono paesi sperduti nei monti o nel nulla generale in cui quando si sentiva arrivare un carro e poi una macchina tutti uscivano a guardare. Ci sono paesi sul mare che fan la stessa cosa quando passa una nave. Anche perché spesso quella nave portava lettere cibo, la civiltà il mondo esterno. Oppure sulla nave erano imbarcati figli padri e le madri le fidanzate le mogli li salutavano in partenza o al ritorno di viaggi lunghissimi a volte senza ritorno. Oppure l equipaggio dava un tributo ad un vecchio capitano ormai in pensione cosa che ad esempio e avvenuta fino a poco tempo fa davanti alla casa di riposo dei capitani a camogli. Il codice marinaro scritto e nn, e’ pieno di antiche abitudini legate a superstizioni codici d onore e rispetto.
    Codici nn certo validi x una belina che nn sa neppure l ABC dell’essere un comandante e pensa di pilotare un roro giocattolo nella pozza del parco giochi

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.