In mezzo al guado

Mi ha lasciato in mezzo al guado.
Sabato scorso, la mia storica macchina fotografica digitale mi ha definitivamente mollato.
Già diverse volte, negli ultimi tempi, faceva i capricci. Premendo il pulsante ON/OFF non si apriva l’obiettivo, se non dopo varie operazioni, tipo mettere e togliere le pile, togliere e mettere la Compact Flash, dargli una crocca ben assestata, smadonnare qualche santo, ecc.

Beh, sabato scorso si è toccato il fondo. Eravamo pronti a farci le foto mentre guadavamo il Torrente Trasubbie (foto e filmini, in verità, perché ci piace giocare con l’acqua) e lei ha pensato bene di non aprirsi più.
Non sono servite né le crocche, né le madonne. Game over.

Ci siamo dovuti arrangiare con il telefonino di Bnb.
Questa per la cronaca l’ultima foto fatta con la vecchia macchina, pochi minuti prima del guado, in occasione di una sosta …mmmhh… fisiologica.

Oggi, ne ho comprata un’altra. Seguiranno notizie.

PS: le pile erano cariche, visto che hanno alimentato la telecamera per tutto il giorno successivo.

Post simili a questo

2 pensieri su “In mezzo al guado

  1. jestercap72

    Hai ragione. Ma è il mio unico mezzo di trasporto e ci vado al lavoro tutti i giorni. Il guado capita una volta l’anno, il sampietrino bagnato tutte le mattine. Tu che faresti? E poi gli amici miei sono tutti stradisti… quindi anche in zingarata-mode le occasioni sono sempre troppo poche.

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.