Per non dimenticare

No, non è una minaccia. E’ che proprio me lo voglio appuntare da qualche parte perché mi ha fatto troppo ridere.

E’ una notizia un po’ vecchiotta, la lettera di Lavitola, ma anche adesso a distanza di venti giorni, quando penso a questo specifico passaggio, mi viene un sorriso da deficiente.

Cioè, certo… Tutta la lettera è surreale: errori (giudizziari), pietismi, ossequiosità (Lei, Suo), punteggiatura (virgola e poi e/o, che è orrendo anche da solo), punti elenco con la spunta, refusi (francamante), lettering (sto cazzo di Times New Roman), impaginazione…

Ma Berlusconi che, per ridare i soldi a un tizio, va nella Sala Bingo (a Panama?) e perde apposta è impagabile.

Post simili a questo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.