Approaching

acid desertMamed Mamedov "Kara – Kumy" (1971)

Beh, per chi mi frequenta, non è una notizia proprio freschissima, ma per un motivo o per un altro non ne avevo ancora parlato qui sul blog.

Ci sono quelle cose che pensi per lungo tempo e poi butti là una sera a cena, cominci a raccogliere compagni di viaggio virtuali e tutti, (quasi) nessuno escluso, ti dicono: "Ammazza, che ficata! Quando vai dimmelo per tempo che andiamo insieme". Il tempo passa, cominci a muoverti davvero, gli eventi accelerano e il manipolo di eroi, sia pure senza alcuna cattiva intenzione, piano piano si assottiglia: chi non ha i soldi, chi gli nasce una figlia (congratulazioni), chi non gli danno le ferie, chi dovevo dirglielo prima, chi è semplicemente sparito e riapparirà… Ci sta tutto e sarebbe stato stupido non aspettarselo.

Sarebbe stato stupido pure lasciar perdere.

E così ti ritrovi solo…

Proprio solo no, visto che saremo ben 14 moto a spasso per il deserto del Sahara libico per 10 giorni.

E’ già un mesetto che ho rotto gli indugi e mi sto preparando fisicamente (poco) e mentalmente (di più, ma con scarsissimi risultati). Esperienza in fuoristrada ben poca, esperienza su sabbia nulla. Mi consolo pensando che (forse) i due handicap si compensano a vicenda, e, sotto sotto, seghe mentali a parte, me ne frego e mi ripeto, come un mantra, il motto del buon Cereghini.

Tra i miei compagni di viaggio reali, questa volta, ci saranno, a leggere gli indirizzi email, personaggi già leggendari come la tabaccheria Corazza e il_botolo. Non vedo l’ora di conoscerli perché si dovrà condividere parecchie cose.
In fondo 10 giorni di moto e campeggio libero nel deserto, sono qualcosa di molto vicino alla mia definizione di "esperienza". Non so quale sia la vostra.

E visto che è un’esperienza toccherà documentarla, ma soprattutto viverla e, se del caso, raccontarla.

Stay tuned.

PS: il fatto che quasi tutti abbiano detto "che ficata" tiene conto naturalmente di coloro (tipo mia madre, la fida e mia sorella) che per contratto non possono dirlo.

Post simili a questo

1 pensiero su “Approaching

  1. ulysse1

    Touchè!
    Io sono fra quelli che avevano il proposito ma poi non hanno le ferie!!! Sarà una bella esperienza… per il fuoristrada non preoccuparti più di tanto, non vi porteranno a fare una gara di cross o enduro, ma un minimo di preparazione ci vorrebbe; ti accorgerai di avere gli avambracci ed i polsi, quantomeno 🙂 per la sabbia: siediti più dietro possibile e dai gas, fai galleggiare l’anteriore. Per il resto la moto peserà molto meno della tua, tu sei alto e quindi con qualche “pedalata” te la caverai benissimo.
    FOTO FOTO FOTO FOTO…

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.