Archivio mensile:Giugno 2010

E’ la fisica, bellezza!

 

Via Giavasan.

Ancora di ponti

Parliamo ancora di ponti perché, leggendo Flashforward (dimenticabile), viene preso il crollo del ponte di Tacoma Narrows come esempio di catastrofi inevitabili in quanto legate a fenomeni fisici ancora ignoti e inesplorati. Leggete e capirete perché la notizia mi ha incuriosito al punto di scriverci un post.

Insomma, pare che il Tacoma Narrows Bridge Collapse, studiato (si fa per dire) a Fisicauno come esempio degli effetti devastanti della risonanza meccanica su una struttura mal progettata, non sia caduto per colpa della risonanza. read more

Gelaterie grom. Di gelati e modelli economici

Rilancio questo post da Dissapore (di cui, se non lo conoscete, vi consiglio la lettura).

Si parla per chi non ha voglia di leggerlo dei conti fatti in tasca alle gelaterie “quotate” milanesi e sul prezzo al dettaglio di un kg di gelato di crema, una cosa un po’ da fachiri, tipo il pane bianco liscio, i quattro polli fritti e una coca. Insomma, da Grom (che non so chi sia, ma a) deve essere una catena perché è anche in altre città; b) nessuno tranne me sembra non conoscere) un kg di crema costa a Milano 24 euro (?!), ma ci sono anche altre gelaterie dove si arriva fino a 30 euro (?!?!).
A Roma da Giolitti (questo lo conosco e nei limiti della mia scarsa passione per il gelato, lo frequento anche), lo stesso kg di crema costa 16 euro. Da qui riflessioni, conti in tasca, commenti (leggeteli), approcci socio-economico-politici del tipo “I Milanesi sono pirla“, “A Milano costa tutto di più anche il gelato“, “A Milano rispettiamo le norme igieniche“, “Se la gente se lo compra, vuol dire che è il prezzo giusto“, e via così.
Qualche riflessione. read more

A corto di argomenti?

Non saprei.
Rimane che sto embeddando e rilanciando molto e scrivendo un po’ poco.
Motivi, come al solito, ce ne sono , ma nessuno riesce ad essere più importante degli altri.

Le cose che ho pubblicato in questi giorni le avrei pubblicate comunque, perché mi piacciono e le trovo piacevoli e interessanti e buone da condividere. Ma di argomenti ce ne sarebbero parecchi. Ad esempio ieri, ad Anno Zero, cercavo, in maglietta gialla, un mio amico, assiduo del blog, e proprio mentre rosicavo dicendomi “Ci deve essere, è pure belloccio, perché non lo inquadrano?” la telecamera si è fermata per una trentina di secondi buoni sul faccione di un mio ex-compagno di classe del liceo, nonostante fosse decisamente meno televisivo, ma evidentemente in crisi pure lui. Max solidarietà a tutti e due, ché quando si finisce ad Anno Zero non è buon segno. read more

Tocca anna’

Lo dico da anni.

 

Settimana del vecchietto

Il lidl, questa settimana, ha un target ben preciso.