Vaglielo a spiegare agli americani…

In questo momento c’è Emilio Fede a difendere l’indifendibile da Lucia Annunziata.

Le intercettazioni sono lì (lui non è parlamentare, quindi è intercettato completamente e senza omissis) e il suo ruolo nell’organizzazione è abbastanza indiscutibile. Con la  ciliegina sulla torta della ormai famosa “cresta” sulla dazione di soldi da papi a Lele Mora. Mi sembra che su questo ci sia poco da dire e lui con la veemenza, i messaggi trasversali e i toni da cane bastonato “ben temperati” in millenni di serate al TG4, mistifica e la butta in caciara come in questi giorni stanno facendo tutti.

Davanti a questo sfoggio di falsità, sicumera e mistificazione, mi è venuta in mente la scena finale di “Bowling for Columbine“.

http://www.youtube.com/watch?v=XZ0msqcSdq8

Charlton Heston, presidente e frontman della NRA, l’associazione in prima per la diffusione delle armi negli USA e per il diritto ad usarle liberamente, balbetta e non sa che dire di fronte alle domande di Michael Moore.

Domande non irresistibili e soprattutto decisamente “normali” considerato il lavoro che fa(ceva) Charlton Heston. Non ci sono trappoloni, agguati (forse giusto un pizzico di circonvenzione di incapace), ma solo una certa inadeguatezza e, aggiungerei, disabitudine a mentire. Quello di Ben Hur è il passaggio che mi è rimasto più impresso, ma in diversi documentari di denuncia, mi è capitato di notare più o meno le stesse cose.

Noi da questo punto di vista – è brutto da dire – siamo anni luce avanti.

PS: L’Annunziata continua intervistando (per par condicio fra papponi e mignotte) Patrizia D’Addario che nel suo nuovo corso si sta ispirando a Madre Teresa di Calcutta. Solidarietà, impegno, rapporti veri e poi ancora solidarietà…

Post simili a questo

2 commenti su “Vaglielo a spiegare agli americani…”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.