Scusate, ma…

Geni!

… come forse avete notato non amo i post fatti di un solo link, ma questo è troppo in tema, per lasciarlo passare così.

Velo OK – Post di lotta e di governo

Pare che finalmente la “fase di sperimentazione“, alquanto scalcagnata se mi è consentito, dei Velo OK del IV Municipio sia finita e che forse, già da questa settimana, una colonnina delle circa 40 sparse in modo surreale per Talenti sarà riempita con un autovelox.

Per quello che vale, la situazione a Viale Jonio non è cambiata e a Via della Bufalotta dove sono passato ieri sera, le migliaia di colonnine che hanno installato sono sempre finte e vuote, anche se in uno stato di forma migliore dell’ultima volta. read more

Velo OK di Talenti, qualcosa si muove

Li avevamo lasciati ridicoli e abbandonati.

Dopo più di un anno in stato di abbandono in cui, essendo ormai riconosciuti come inoffensivi, nemmeno i vandali li avevano degnati di un secondo sguardo, da circa una settimana i Velo OK di Talenti – i nostri amici bombolotti – sono stati oggetto di un revamping impressionante.

Dei sei Velo OK iniziali, ne sono rimasti solo tre: uno a salire verso piazza Talenti e due a scendere verso la Bufalotta. A tutti e tre sono stati riattaccati gli adesivi neri ed è stata riattivata la terrorizzante lucetta notturna. Ma la cosa davvero incredibile è che al secondo a scendere (quello più vicino al semaforo di Via Matteo Bandello) sembra che siano stati anche montati dei dispositivi ottici (lenti, vetrini, ecc.). read more

Montanaromanitas

Il mio pino preferito
Non esistono pupazzi di neve amatoriali fatti bene. Le carote magnatevele.

Le macchine girano. Un po’ meno del solito, ma girano. C’è sempre qualcuno che sta più avanti degli altri e mette delle specie di saccocce di stoffa intorno alle ruote a mo’ di catene. la novità principale è che vanno a due all’ora. e la gente cammina in mezzo alla strada.

Il problema sono vialetti, c’è pure qualcuno che ha messo le catene per uscire (chissà se ha provato a uscire de retrella, prima).

Si parla delle dichiarazioni di Alemanno che se la prende col meteo… Ora, assodato che si tratta del Sindaco più inadeguato dai tempi di Enea, davvero quale  dovrebbe essere il piano di emergenza che avrebbe potuto scattare, se il meteo avesse dato informazioni veritiere? Migliaia di spazzaneve fantasma, tipo l’esercito di Aragorn, che si materializzavano con una telefonata? Vigili a bordo di motoslitte?  Che sarebbe nevicato si sapeva da una settimana e non si parlava d’altro… Pensare nun famo gnente, tanto ne fa poca, è un po’ wishful thinking e un po’ approssimazione. Ma il vero punto è che non c’è niente di sistemico da fare e poi noi, cazzo, siamo approssimativi. Chi ieri è andato a lavorare -me compreso –  lo sapeva benissimo che il ritorno a casa, almeno a livello probabilistico, poteva essere problematico. Non sarà la prima né l’ultima volta. Abitiamo in questa bella-brutta-fantastica-ignobile città da quasi tremila anni e non ce n’è mai fregato un cazzo. Perché dovremmo cominciare ora? Solo perché fa un po’ freddo? read more

Antivigilie

Oggi pomeriggio mi sono fatto, dopo un dicembre infernale (chi segue il blog se ne sarà accorto), la mia prima passeggiata natalizia… Parlare di shopping sarebbe troppo.

Cappottino, sciarpa e sono uscito. Niente di che, sono rimasto vicino casa. Praticamente una vasca avanti e indietro di Via Ugo Ojetti, fino alle badlands di Casal Boccone, dove è recentemente atterrato un condominio con i balconi tondi come vanno di moda qui adesso.

Al piano strada del condominio del Terzo Tipo ci sono dei negozioni moderni in vetro e laterizio molto spaziosi, molto stylish, i soliti centri estetici, parrucchieri dai nomi bizzarri, bar avveniristici, pizzerie serial-napoletane. E poi, naturalmente, un Euronics e due supermercati, uno bio e uno no. Gente a piedi, almeno laggiù, davvero poca… Giusto una signora che tranquillizzava l’interlocutore “…checcevo’, famo ‘na carbonara, pio le ova, ‘a pancetta a casa ce sta…“. Optime. read more

Continua la saga dei Velo OK di Talenti

A una ventina di giorni dal post precedente sui fenomenali Velo OK, la situazione a Viale Jonio è la seguente:

  • il primo, quello alla fine del sottopasso della Bufalotta, che avevamo lasciato inclinato a 45 gradi, è stato prima sdraiato completamente e poi definitivamente rimosso; e, a occhio, hanno anche tappato la buca dentro la quale era stato infisso;
  • il terzo, quello più verso piazza Talenti, è stato nuovamente divelto e, dopo essere stato abbandonato per qualche giorno in mezzo alle ortiche rigogliose, è scomparso anch’esso;
  • il secondo, quello dopo il semaforo, pur rimanendo tutto arancione e di conseguenza inoffensivo, sembra essere quello più in forma di tutti, tanto da entrare – sarà l’estate – nel periodo riproduttivo.

Un ultima riflessione in coda. Passavo l’altro giorno a Frasso Sabino e lì ci sono ben 4 Velo OK e, a parte che sono blu, sono a sezione ovale e non circolare (tipo questi), quindi evidentemente più adatti ad ospitare un autovelox di quelli classici a treppiede. Perché, tra l’altro, che tipo di autovelox dovrebbe entrare dentro ai bibitoni arancioni di Talenti ce lo devono ancora spiegare… read more