Vedremo…

Domani Amazon presenterà Kindle Fire, il suo tablet a colori 7”. Ormai se non hai un tablet in catalogo non sei nessuno e quindi, benvenuta pure ad Amazon.

L’oggetto presenta delle scelte strategiche un po’ borderline: i sette pollici, il cornicione (che nun se po’ vede), il sistema operativo Android iper-customizzato, l’app store proprietario e disgiunto dall’Android Market. Quest’ultima, per quanto bizzarra, un po’ si capisce perché il mestiere di Amazon non è quello di costruire cose, ma di vendere contenuti. Comunque, essendo stato scettico sull’oggetto tablet in generale ed essendone diventato poco tempo dopo felice possessore, preferisco non pronunciarmi sul successo o sull’insuccesso di questo new kid in town. read more

No, PowerPoint, no

Tempo fa, per lavoro, mi è stato chiesto di fare una ricerca sui modi che il resto del mondo utilizza per migliorare le presentazioni in PowerPoint. La nostra azienda progetta e realizza ricerche di marketing, pertanto gran parte della reportistica che produce è costituita da presentazioni in PowerPoint contenenti grafici, tabelle e commenti. E’ evidente che per quanto curate nella forma e coordinate negli stili alla lunga sono un po’ stucchevoli: i grafici sono sempre gli stessi, le tabelle si guardano, ma non si leggono e, soprattutto, visto che PowerPoint ce l’hanno tutti nulla è mai veramente originale. Di qui la richiesta. read more