The Fear Index – Il peggior Harris di sempre

Non leggetelo!

Su Anobii gli ho dato tre stelle. Ne meriterebbe due, ma, a parte l’affetto e la lunga frequentazione, i romanzi di Harris hanno un ritmo tale che riescono a sopraffare qualsiasi cosa. Noia, storia debole, situazioni improbabili…

Tolto il ritmo, però non si salva quasi nient’altro: ci sono troppi spunti non sviluppati (il CERN buttato là, il funzionamento degli hedge fund appena accennato, il 95% dei personaggi che hanno lo spessore dei superman cartonato senza la faccia)… read more