DMCGMM14R70H501W

ron-swanson

Stamattina sono andato all’Agenzia delle Entrate vicino all’Ikea. Dopo la registrazione anagrafica all’ospedale, la piccola (che nel frattempo è nata) doveva entrare ufficialmente ner monnonfame e farsi dare, per interposto Vostro Affezionatissimo, il codice fiscale.

L’atto in sé è già molto borderline: la prima cosa ufficiale che fai per un nuovo nato, la fai all’ufficio delle tasse… Ron Swanson ucciderebbe per molto meno…

Poi arrivi là e trovi una fila impressionante. Ci saranno state una trentina di persone davanti a me, accalcate in un posto che semplicemente non era fatto per far fare la fila alla gente. Una decina di persone dentro l’ufficio, poi una porta, poi altre persone sotto un portico e qualcuno pure oltre il portico (da capire che cosa succede quando piove). read more

Discontinuità

IMG-20140902-WA0003
Threesome

Ci comincio a pensare.

Tra qualche settimana diventerò il papà di Gemma e, complice anche una gravidanza molto tranquilla di Daniela, non è che finora ci abbia pensato poi molto.

Cioè, sì… Abbiamo fatto qualche passo organizzativo, acquistato qualcosa, allargato per quanto possibile gli spazi in casa. C’è stato il corso pre-parto (io sono andato una sola volta, vabbè), l’amniocentesi, analisi ed ecografie varie. Domani dovrò pure raccogliere un cucchiaino di merda per accedere all’agognato (?) ingresso in sala parto. Ma nonostante tutto, era una preparazione ad una cosa lontana, ad un evento tanto enorme, quanto ignoto e, nonostante gli sforzi di razionalizzazione, inaspettato. Forse è per questo, pensandoci, che le nascite sono una “bella cosa”: per contrasto… Perché l’unica altra discontinuità equivalente nella vita delle persone è la morte, tua o di qualcun altro vicino a te. read more