Misguided perfection

Oggi ero fermo per un turno completo di semaforo a Piazza Gondar. Ero in pole position e faceva caldo; per non squagliare inutilmente la moto e il pianeta, ho spento il motore. In quel momento esatto, nel casco è partita questa canzone. Da lì in poi, per un minuto buono sono stato fermo ad ascoltare, rapito dalla musica, cullato dal torpore mattutino e ipnotizzato dal traffico estivo. Poi come è giusto è arrivato il verde, ho riacceso e sono partito verso una giornata qualunque.

I momenti perfetti è inutile cercarli, càpitano da soli… Basta farci caso. read more