Back to Charlton

Chi ci ripensa è cornuto (peut-être), ma settimane fa avevo scritto di Fede, del bunga bunga, di Charlton Heston e del difendere l’indifendibile.

Lì parlavo dell’ingenuità degli americani e della loro “difficoltà a mentire” a fronte di domande scomode, fino al silenzio sbavante di Charlton davanti a Michael Moore.

C’ho un po’ ripensato, appunto, complice anche l’avvitamento dei talk show sulle faccende pelose di  B.

E se Charlton e i suoi omologhi compaesani stessero (anche) su questo punto molto più avanti di noi, anziché indietro come implicitamente ventilavo? read more

Voglio scendere

Su Ruby e Bunga Bunga vari si è detto di tutto in questi giorni. Alcune riflessioni su quanto è emerso le ho fatte anch’io e avrei potuto anche scriverne se non fosse arrivato qualcuno prima.

Lo schifo che mi fa Emilio Fede, la povertà di spirito di questo galliname multi-etnico fuori e milanese-da-bere dentro, la lingua che parlano queste persone (“ne vedrai di ogni” ripetuto tre volte), la beneficenza pelosa (nel senso di pilu) tramite il Ragioniere, l’evocazione di Alvaro Vitali, i Sindacati di Polizia che si indignano per l’uso pecoreccio della divisa (ma non per quello che sono costretti a fare, ubbidendo e e soprattutto tacendo, alcuni loro colleghi), le idee poco chiare o in malafede su cosa si possa e non possa fare in un’inchiesta giudiziaria, la posizione desolante delle donne del PdL, la mia impressione da profano sulla debolezza giuridica dell’impianto accusatorio, lo squallore del palazzo dove le tiene, la facilità con cui queste rimangono senza soldi (una volta non raccontava della madre che si faceva 6 volte il giro del mercato, ecc.?) e, dulcis in fundo, la fidanzata a orologeria. read more

Proooooonto?

Premesso che, come chiunque conosca le dinamiche gerarchiche e il groupthink di certi ambienti, non mi sarei voluto trovare di turno in Questura a ricevere certe telefonate, vorrei farvi una domanda.

Ma secondo voi in Questura c’hanno creduto davvero che quella era la nipote di Mubarak (anzi, di Moubarach)? O, visto che probabilmente non sono stati su Marte negli ultimi due (due?) anni, avranno pensato “Ecco un’altra mignotta di B., e mo che famo?” e avranno riciclato la scusa del Nostro solo per pararsi il culo? read more

Nipoti

Il Sassaroli aveva capito tutto.

Altro che Mubarak.

Monitoraggio azzurro

Di base: Sirvio, invitace pure a noi

Quando tira aria di bunga-bunga, un’occhiata alla bacheca delle libertà, alias Spazio Azzurro, è sempre istruttivo.