# pude

ggente

Stasera mi stavo guardando Ottoemezzo con Twitter davanti e ho scoperto il #pude.

C’erano Scalfari e Floris: era l’ultima puntata della stagione e c’era effettivamente un’aria un po’ da fine scuola e gavettoni. Ma insomma una chiacchierata normale su Letta, Renzi, l’Europa, Grillo, Berlusconi. La Gruber faceva domande assist, Scalfari diceva le cose che scrive e Floris diceva le cose che pensa (ma a Ballarò non può dire più di tanto, vista la brutta gente che deve invitare in trasmissione). Un po’ lo studio monocolore, un po’ il fatto che tutti e tre sono, per motivi diversi, invisi alla militanza twitterista (cripto-)grillina, il tono dei tweet era tutt’altro che lusinghiero. (Quello di sopra è l’unico ironico e controcorrente, perché, si sa, i grillini non ridono mai). read more

Mo’ pure i vetturini

Questa notizia mi era sfuggita. (E anche questa, già che ci siamo).

Io non li ho mai sopportati i vetturini, insieme ai loro cavallacci che rendono il sampietrino più viscido e infido di quello che già è di suo. Non a caso, Albertone, al ground zero della sua gloriosa carriera, ha dedicato un film anche a loro, oltre che ai tassinari.

Passino i tassisti, ma quanti voti può spostare la lobby dei vetturini?