Ox Mountain (a.k.a. Colli Monte Bove)

ColliMonteBove
SS 5 Tiburtina Valeria – Tratto Colli di Monte Bove

Nei nostri giretti in moto con Bnb e Jedan, le strade del Lazio e dell’Abruzzo (e dell’Umbria e delle basse Marche e della bassa Toscana) le abbiamo ormai percorse tutte, più o meno. Dal 2008, usciamo in media una volta la mese e, a botte di 4-500 km, ci vuole poco a presidiare il territorio, come ben documentato da Jedan. Tanto che da tempo abbiamo cominciato ad avere la sensazione di andare sempre negli stessi posti.

Rimaneva però una notevole eccezione, non tanto perché era l’unica strada a non aver mai fatto (che poi non è neanche vero, come vedrete), ma perché non la volevamo fare (più) in modo molto, molto consapevole.

read more

Sabato 28 Gennaio 2012 – Fresh, isn’t it?

E così, con relativamente poca programmazione, sabato ce ne siamo andati in moto Jedan ed io.

Bnb ha la moto in panne dal 1978 e, nonostante abbiano anche provato a rubargliela per farlo uscire dal torpore motociclistico, i segnali di recupero sono tutt’altro che evidenti.

Appuntamento alle 9 a Colle Tasso, cielo velato quel tanto che basta a non far schiodare il termometro dai due gradi. Jedan dice che “dovrebbe girare a scirocco”, quindi siamo a posto.

Tra le frocerie della nuova moto, c’è anche il termometro per la temperatura esterna (anche se il concetto di “esterno” su una moto è un po’ da approfondire…). Pochi chilometri oltre, il termometro ha un comportamento bizzarro: inizia a lampeggiare il fiocco di neve della presenza ghiaccio (anche qui, in moto, se stai congelandoti tu, ci può essere il ghiaccio per strada, facile no?), ma l’indicatore numerico inizia a salire, lento e inesorabile… 5.5, 5.6, 5.7 … fino a raggiungere dalle parti di Magliano dei Marsi un inquietante 59.4, sempre con il fiocco di neve lampeggiante.

read more

Sabato 2 Aprile 2011 – A perfect day

Forse era da andarsene al mare. Una volta si cominciava con i bagni fuori stagione a Febbraio ed è evidente che ci stiamo imborghesendo.

Jedan ci recluta per il suo primo giro dell’anno con l’ora legale (due anni fa fu un massacro) a cui si aggiunge anche la sperimentazione del nuovo manubrio “a piega bassa” montato  sulla bandita (“giusto compromesso” fra un paio di cose che non ricordo… 🙂 ). Insomma, c’è di che essere preoccupati (e rimpiangere il primo bagno della stagione).

read more

Domenica 5 Dicembre 2010 – Wishful thinking

Quando piove un mese e mezzo di seguito, si arriva ad applicare il wishful thinking alle previsioni del tempo. E non è mai una cosa buona.

Io avevo voglia di uscire in moto, più per principio che per altro. Il giro (o meglio la direzione perché il giro iniziale è stato fortemente ridotto e abbassato), però, l’aveva pensato Jedan. Bnb invitato e assente per non disponibilità di giacchetto pesante… Vabbè.

Abbigliamento da gran freddo e punta alle 10 all’inizio della A24. Un pezzetto di autostrada fino a Vicovaro e poi Tiburtina, con obiettivo Celano (addirittura). E qui veniamo al wishful thinking.

read more

Sabato 6 Novembre 2010 – Trasfusioni

Domenica sarebbe probabilmente piovuto, ma per sabato le previsioni erano ottime. Quindi, con Jedan abbiamo spostato la nostra uscita.

Si parte sul tardi, perché dovevano passare dei tecnici a casa mia e alle 10.30, siamo ala rotonda di Passo Corese. In teoria, si sarebbe dovuto fare un giro di Sabina, bassa Umbria e Tuscia, ma il tempo è davvero bellissimo e Jedan fa: “Oggi bisognerebbe andare a Campotosto“, sapendo di toccare un tasto sensibile.

Detto fatto, Salaria e si parte. In 30 kilometri incontriamo nell’ordine, i vigili di qualche paese a recuperare l’ICI dietro una curva sulla Salaria all’altezza del bivio di Poggio Moiano, una pattuglia della polizia, altri vigili di Rieti (?) sul tratto a due corsie della Salaria anche loro a recuperare l’ICI, una pattuglia dei caramba e tre autovelox fissi. Uno stato di polizia.

read more

Domenica 12 Luglio 2009 – Quattro regioni e un terremoto

Il post l’avevo scritto solo che l’ho perso per colpa di splinder…

Comunque vi siete persi poco. Di base un bel giro, vario dal punto di vista del paesaggio e della qualità di guida… Una giornata climaticamente eccezionale: soleggiata, fresca e limpida.

L’Aquila è davvero ridotta male, per la cronaca. Coraggio.

Qui la mappa del giro.