Home > spigolature, sport, vita da jester > Le pere terminator

Le pere terminator

Oggi Maurizio Crosetti (che non amo particolarmente) scrive su Repubblica.it a proposito degli sport di tiro:

Ma che esistano sport in cui il mito del corpo non si identifica con bellezza muscolare, potenza, magrezza e gioventù, è già una bella cosa. 

Mi è capitato un paio di giorni fa di vedere la finale del tiro con la pistola ad aria compressa femminile. L’assenza di italiane in gara rendeva l’evento, oltre che inaccessibile a chi si affida alla Rai per vedere i  Giochi, anche meritevole di una telecronaca sobria (*). Già che c’ero, ho guardato bene le giocatrici, come direbbe il Mercante in Fiera.

airpistol 300x153 Le pere terminator

Se questa è un'arma

Sarà anche “una bella cosa” come dice Crosetti, ma, se tutti gli sport agonistici implicano una trasformazione del corpo dell’atleta, la trasformazione che il tiro con la pistola esercita sul corpo di queste donne è davvero drammatica. Scordiamoci i fisici statuari, e vabbè… Ma lì c’era una strisciata di esseri piriformi, insaccati in tute di acetato variopinte, cappellini improbabili, cuffie da Snoopy quando fa il DJ, bad hair senza controllo e molto, troppo ferro intorno agli occhi. Gli occhiali, sì… Ma anche altri ordigni: cerchietti di ferro, lentine, oculari, bende da pirata… Roba proprio brutta, nemmeno vagamente fetish.

Ovviamente non sbagliavano un colpo e, forse, vederle tutte agghindate per la gara della vita non gli rendeva giustizia, ma l’effetto generale di quelle pere cyborg in tuta di acetato non mi è sembrata davvero un bella pubblicità per gli sport “minori”.

Le persone “normali” di cui parla Crosetti avranno sì un po’ di pancia, ma non devono sembrare necessariamente dei disadattati.

(*) Caressa, che in generale mi è anche simpatico, è davvero insopportabile a commentare il nuoto.

Post simili a questo

  1. 12 agosto 2012 a 13:43 | #1

    Concordo completamente e proprio nei giorni passati avevo in mente di scrivere qualcosa, anche se di natura diversa, rispetto a questi che non ho mai considerato competizioni sportive degne di questo nome.

    http://uncinquantennequalunque.blogspot.it/2012/08/giochi-olimpici-da-luna-park.html

  1. Nessun trackback ancora...