Passetti e girelle

Tra le meraviglie di Sky, ci sono i campionati di Calciobalilla su Eurosport.

Facili commenti sulla vicinanza dell’apocalisse a parte, voglio portare all’attenzione di voi lettori una notizia molto importante da rivendervi alla prima occasione, magari in un’osteria fuori porta.

E’ generalmente noto e avallato dalla saggezza popolare che due cose non si possono fare quando si gioca a Calciobalilla:

  1. non si può fare la girella, cioè non si può far fare uno o più giri completi alle stecche con gli omini per dare più forza al tiro, ma bisogna giocare solo e soltanto di polso (questa regola è particolarmente invisa alle donne, mentre agli uomini evidentemente il gioco di polso piace…)
  2. non si può fare il passetto.

Per i non adepti, il “passetto” sarebbe il passaggio volontario (assist) fra due omini della stessa fila; i guru da osteria dicono che “al massimo si può fare il passetto usando la sponda” (seee… vabbè).

Beh. la notizia è che mentre (ovviamente) al livello professionistico (?!) nessuno fa la “girella”, il “passetto” si fa costantemente e costituisce uno dei fondamentali del gioco.

All’ufficio il Calciobalilla l’hanno fatto sparire, (chissà perché), ma alla prima occasione…

Post simili a questo

Un commento su “Passetti e girelle”

  1. Dissento profondamente e da incallito giocatore di calcio balilla sul “passetto”. Si può fare eccome! Anzi rappresenta virtuosismo elegante soprattutto quanto effettuato dai due omini di difesa con violento tiro a segnare! 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.