Il mondo è piccolo (ma c’è posto per tutti)

Per par condicio, dopo aver scritto un post sul PD, mi vado ad occupare del fascio.

Dopo essere diventato nemico pubblico dei tassisti romani, sono anche stato preso ad esempio negativo da "La destra" (il partito, non la mano) di Sora (circolo "Notaio Antonio Venditti").

La colpa è di 2 video (uno e due) che ho postato tempo fa su youtube, che, dalla prospettiva di Wendy, mostrano me, Jedan e Bnb che ce ne andiamo bellamente in giro per la SR 666 di Forca d’Acero. Ne avevo anche parlato sul blog.

Sul loro blog (anzi direi sul suo), tale Luigi Gabriele cross-posta i miei due video, auspicando una "messa in sicurezza" di quella strada, già luogo, come molte altre, di numerosi incidenti mortali. Non ho capito bene che vuole fare (saranno i soli autovelox con limiti di velocità ridicoli), ma ben venga l’iniziativa.

Il punto è, in cauda venenum, che i miei video sono presi ad esempio di comportamento sconsiderato ed addirittura, scrive:

<<ogni week-end si sfidano moto nel tragitto, ricco di tornanti, di seguito alcuni filmati uplodati dagli stessi bikers che si sfidano.>>

Ora, italiano a parte, visto che 2 su 3 dei video sono miei, vorrei capire da Luigi le seguenti cose:

a) da dove evince che io mi sto sfidando o anche semplicemente ingarellando con altri bikers.
b) da dove evince che io sto tenendo una velocità superiore ai limiti imposti o anche semplicemente un comportamento imprudente.

Ora, chi mi conosce lo sa, io sono un motociclista (anzi un biker) tranquillissimo e in più, quel giorno, stavo pure percorrendo la strada su cui il mio migliore amico qualche tempo prima c’aveva quasi lasciato le penne.
Quindi, di nuovo e a maggior ragione, ben venga la "messa in sicurezza", ma quel giorno io ero non solo prudente, ma anche molto curioso di una strada, che l’ultima volta non mi ero assolutamente goduto.

La mia unica colpa è di aver fatto le riprese di una strada bellissima, in una giornata bellissima e averle postate su youtube.

Vedo che Luigi crede in quello che fa e mantiene, single-handedly, un blog davvero notevole anche se molto lontano dallle mie idee (complimenti), ma qui penso che mi abbia fatto oggetto di una strumentalizzazione un po’ troppo superficiale.

Post simili a questo

3 commenti su “Il mondo è piccolo (ma c’è posto per tutti)”

  1. Onore a te! se sei un vero bikes sai quello che intendo. Sono motociclista anch’io e ogni settimana estiva vedo morire gente sulla 666. Diffondi l’idea di guidare con prudenza , questa è l’unica vera strategia alle morti su due ruote.i video sono stati postati perchè unico materiale che potesse documentare la 666. hai ragione sui quesiti che poni, ma non vi era intento di strumentalizzazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.