Vedremo…

Domani Amazon presenterà Kindle Fire, il suo tablet a colori 7”. Ormai se non hai un tablet in catalogo non sei nessuno e quindi, benvenuta pure ad Amazon.

L’oggetto presenta delle scelte strategiche un po’ borderline: i sette pollici, il cornicione (che nun se po’ vede), il sistema operativo Android iper-customizzato, l’app store proprietario e disgiunto dall’Android Market. Quest’ultima, per quanto bizzarra, un po’ si capisce perché il mestiere di Amazon non è quello di costruire cose, ma di vendere contenuti. Comunque, essendo stato scettico sull’oggetto tablet in generale ed essendone diventato poco tempo dopo felice possessore, preferisco non pronunciarmi sul successo o sull’insuccesso di questo new kid in town. read more

Sì, ma che ci fai?

Da oggi sono possessore, felice (per ora), di un tablet Android Motorola Xoom.

Mi sembra un ottimo prodotto e non sono ancora riuscito a trovargli un difetto.
Devo dire che pensavo che scrivere (come sto facendo ora) con la tastiera virtuale touch fosse decisamente più antipatico, ma invece a parte il dover chiamare gli altri layout per numeri e caratteri speciali, vado abbastanza spedito, quasi più che con la tastiea tastiera normale…
Honeycomb ha qualche bachetto di gioventù, ma niente di bloccante e soprattutto niente che non sia già indirizzato…
Per ora è tutto, facciamo scadere le 24 ore e poi cominciano cominciamo a smanettare seriamente 🙂 . read more

Stora e i suoi fratelli

Quasi tre anni fa, vi avevo parlato del Medley, che per i più disattenti era un hard disk multimediale con una marea di uscite e una simpatica (ma mai utilizzata) funzione di registrazione dei programmi.

Dopo un anno e mezzo di dimenticatoio in Albania, al mio ritorno ha cominciato a mostrare segni di cedimento, nel senso che andava in blocco dopo un’interruzione di corrente e bisognava fare strane manovre a caldo o riflashare il firmware previo back-up. Non farò una bella vita, ma preferisco ancora passare il mio tempo a fare altro. Quindi, l’ho rottamato. Anzi, se qualcuno fosse interessato, lo regalo. Con (bonus) un hard disk da 160 Go dentro. read more

E qui siamo al gadget pesante

Convergenze

Dovevo spendere venti euro di buoni su BuyVip e ho fatto, per la cifra irrisoria di 9 euro + SP, questo acquistone.

Si tratta del Canon X-Mark I, un mouse per il laptop tre-in-uno.

E’ un mouse wireless (due tasti + rotella) che utilizza le capacità Bluetooth del portatile, senza necessità di cazzettini USB dedicati, che occupano porte e basta.

E’ una calcolatrice da tavolo con schermo 10-digit e le 4 operazioni (manca la radice quadrata, ma non è che ultimamente capita tanto).

E, soprattutto, è un tastierino numerico di cui sul laptop si sente davvero la mancanza. read more

Sugru: in principio era la pappetta

Per i piccoli lavori (o meglio pecionate) in casa  e soprattutto sulla moto, io ho sempre usato la “pappetta”.

Dicesi pappetta la resina epossidica bicomponente (tipo questa, o questa)

Ci abbiamo (perché dove c’è la pappetta, c’è Bnb) ricostruito i perni delle fiancatine del mio vecchio Transalp, riparato un lavandino e uno specchietto retrovisore. Qualità del risultato a parte, è sempre stata una cosa che ci ha appassionato moltissimo. (Anche perché puzza, appiccica troppo e sporca, come la cacca.) read more