Doppelgängers

Io credo che il personaggio dell’altra Olivia (B-Olivia, per gli impallinati) nell’universo rosso di Fringe sia stato imposto dall’attrice Anna Torv (o da qualcuno che le voleva bene).

Immagino che sia andata dagli sceneggiatori, tra un passaggio di ricciole e l’altro, probabilmente armata come il Grande-René-Ferretti, e ha detto loro:

A pezzi de mmerda! Io so’ n’attrice, me pagano pe’ esse ‘na fica spaziale. Me so’ rotta ‘r cazzo de fa’ ‘sta biondantica, coi capelli all’indietro, cor cappottino e la scopa in culo, poche chiacchiere e ‘na cifra de distintivo…

So’ tosta, so’ dell’efbiai, sparo, meno e nun guardo ‘n faccia a nessuno, però c’ho ‘r sex-appeal de ‘n bidè ‘ncrociato con Romina Power e soprattutto me fate fa’ la figura della stitica de mmerda… Vedete che dovete fa’! Vestiteme ‘n po’ più da mignotta, trovateme ‘n omo quarsiasi, insomma inventateve quarcosa, ‘na  frangetta roscia, nun lo so … O ve sparo davero! Eccheccazzo!

Olivia vs. B-Olivia

Post simili a questo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.