Invectiva in Grillum

pink-floyd-the-wall-alan-parker

Lo avevo già detto ai tempi delle elezioni di Genova e (purtroppo) di Parma. Chi vota Grillo e i suoi utili idioti dalla faccia pulita, non solo fa una scelta oggettivamente di destra, ma, con tutte le fisiologiche eccezioni, molto probabilmente la fa “di nuovo”, nel senso che sempre dellà ha votato in passato.
Il
La scelta è “oggettivamente” di destra perché chi parla solo con la piazza è di destra, chi caccia i dissidenti (ma dissidenti da cosa?) è di destra, chi non si confronta è di destra, chi semplifica è di destra, chi insulta è di destra, chi urla è di destra, chi vuole mandare in galera la gente “a prescindere” è di destra, chi vuole fare processi sommari è di destra, chi dice “sono tutti uguali” è di destra, chi dice che destra e sinistra non esistono più (il più delle volte) è di destra, chi a qualsiasi domanda risponde per stereotipi e slogan tranchant è di destra. E potrei continuare.

Rileggendo questo parziale elenco qui sopra, mi sto accorgendo che faccio però un torto alla destra. A parte che con Monti sta venendo fuori una destra decisamente più civile e gradevole di quella di Berlusconi, della Lega e di Storace a cui eravamo assuefatti, bisogna dire che anche questi ultimi, a volte, riescono a non fare (tutte) le cose di cui sopra. Chi si comporta come Grillo e i suoi volenterosi troll telematici, che le fanno tutte, non sono “solo” di destra sono proprio dei fascisti. Ur-fascisti, direbbe Eco, ma poco cambia.

E una larghissima parte del popolo italiano è (ur-) fascista, quindi Grillo prenderà un sacco di voti, in parte da chi ha già votato in passato ripetutamente e superficialmente a destra – e come al solito non lo ammetterà mai – e in parte da chi a votare non ci va/andrebbe perché “sono tutti ladri”.

Parliamo di me. Io mi avvicino al voto con due idee forti.

Voisietequi
Notate l’equidistanza, oserei dire fanfaniana, da Lega e M5S…

La prima è che voglio cambiare. Ma non da oggi. Volevo cambiare le cose nel 1990, come nel 1994, come in tutte le volte che ho votato. Ho sempre votato a sinistra, ho quasi sempre perso e quindi, per me votare a sinistra oggi, dopo un decennio che dire buio è un understatement, è un voto per cambiare. Quanti grillini possono dire altrettanto? Quanti di loro hanno pervicacemente votato per il cambiamento e perso e quanti di loro invece, anche se gridano oggi “basta casta”, si sono resi artefici con il loro voto della situazione attuale?

La seconda idea forte è che il mondo è un sistema complesso, fatto a sua volta si sotto-sistemi ugualmente complessi, pertanto diffido delle soluzioni monotematiche e prediligo – per indole prima ancora che per appartenenza –  l’analisi e il ragionamento.

“Basta casta!”… OK, e poi?

“Onestà e facce pulite!”… OK, e poi?

“Società civile!”… OK e poi? (Ma voi vedete la società civile in giro quando uscite di casa? Boh…)

“Tutti in galera a cominciare da Berlusconi”… OK, e poi?

“Abbassare le tasse”… OK, e poi?

“Vi ridò l’IMU”… OK, e poi?

Io ho smesso da tempo di ritenermi “duro e puro”, so che i problemi “reali” non sono mai di facile soluzione, so che per un complotto “vero” ci sono decine di complottismi campati in aria, so che la politica, come la vita, è mediazione, compromesso e, a volte, rinuncia. Mi sento molto più maturo, come elettore e come persona, di chi non vuole ammettere queste cose, specie di quelli che se ne stanno comodi comodi dietro una tastiera o a farsi pettinare i loro peggiori istinti in una piazza (probabilmente perché non sono nemmeno capaci di stare dietro a una tastiera).

PS: molti dei candidati del M5S sono persone perbene e dalle fattezze sinistrorse (tipo questa, che sinceramente non so che fine ha fatto)… Destra per destra, meglio loro di Fiorito & C. Il punto è che ‘ste zecche colorate faranno tenerezza, ma hanno stufato pure loro e non è che abbiano all’attivo tutti questi successi. Già che ci siete, leggete anche questo.

PPS: comunque ha già detto tutto Bisio a Sanremo.

Post simili a questo

3 commenti su “Invectiva in Grillum”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.