AS Gotham

Il sindaco e Orfini ieri a Villa Ada
Il sindaco e Orfini ieri a Villa Ada

Non so se ve ne siete accorti, ma c’è stata un po’ di maretta a Roma in queste ultime settimane. Prima della scoperta dell’acqua cal della cupola-fascio-mafiosa-che-controlla-la-capitale, il popolino fascio-coatto infestava le bacheche di Ignazio Marino e altri focolai di opinione romana, vomitando contumelie, augurando accidenti e invocando le dimissioni del sindaco.

Io ho preso la buona abitudine di andarmi a vedere i profili di chi, con vari gradi di becerume, invitava Marino a dimettersi… Sappiate che i più moderati hanno sulla foto del profilo loro stessi in canottiera con la bottiglia di vino del duce in mano (cosa che dà in un colpo solo la misura del milieu culturale e della raffinatezza alimentare), mentre i meno moderati hanno direttamente i poster di pezza con le croci celtiche e i Pitbull che gli leccano la faccia. (Poi, vabbè ci stavano pure i soliti grillini che non dormivano la notte per la storia delle multe delle Panda).

Ora, senza infierire troppo, non credo che nessuno di questi soggetti sia stato mai nemmeno sfiorato, a suo tempo, dall’eventualità di essere elettore di Marino. Non è un po’ strano che pretendi le dimissioni da parte di uno che non hai contribuito ad eleggere? Non è normale che un sindaco che non rispecchia le tue idee politiche (bada, ti sto facendo un complimento, sto dicendo che hai delle idee e ciò che pensi sia equiparabile a normale idea politica), abbia dei comportamenti e faccia delle scelte con cui tu, che hai perso, non sei d’accordo?

Questa insistita e inane richiesta di dimissioni (per giunta su argomenti come gli immigrati e i rom, su cui già più o meno sapevi che le cose sarebbero andate diversamente da come piaceva a te) non ti suona come una (ben poco fascista) invocazione di una scorciatoia, una specie di “esci gratis di prigione” del Monopoli?

In questa Roma sempre più Gotham City, Ignazio Marino non sarà Batman, e magari non sarà nemmeno un buon sindaco, ma mi piace e mi rappresenta ogni giorno di più.

Daje. Anzi, dagie.

Post simili a questo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.