Ammanigliatissimi

Ultimamente con D., come sanno bene i poveri disgraziati che ci stanno intorno quotidianamente, ci è preso il pallino dei lavoretti in casa. La mia casa era già abbastnza colorata prima, ma da un paio di mesi, a seguito di una serie di lavor(ett)i autogestiti e autoconvocati, lo è decisamente di più. Rimandando l’elenco completo ad un post-carrellata che (forse) scriverò a fine lavori, vorrei qui anticiparvene uno della cui semplicità ed economicità sono particolarmente fiero. Aiuta anche il fatto che sia stato partorito interamente dalla mia mente malata senza ispirazioni internet di nessun tipo – cosa davvero anomala di questi tempi.

La cucina, da un paio di mesi a questa parte almeno, tende ineluttabilmente al giallo.

51730
Statece.

Dopo mensolismi (autocostruiti)

20140104_192211[1]

e mostre degli interruttori (auto-dipinte)

20140112_203000[1]

bisognava farsi venire un’idea per far diventare gialle le maniglie dei pensili e dei cassetti. Si tratta di normalissime maniglie Ikea da un euro al chilo, quindi si è potuto sperimentare a cuor leggero. La situazione da cui si partiva era questa.

20140115_201851[1]

Dipingerle non era il caso. Superfici piccole, vernice che avevamo già visto decisamente troppo liquida per quella superficie complessa; avremmo potuto immergerle, eventualmente metterle in forno, ma non ce la siamo sentita e poi, c’era comunque il problema del maneggiamento continuo di una superficie (approssimativamente) verniciata. Meglio rivestirle, ma come? E qui è arrivata l’IDEA: con la guaina (anzi, guaìna, guardatevi l’etimo) termorestringente (gialla, ovviamente).

Detto fatto. 1,87 euro al metro su ebay e passa la paura.

20140115_104309[1]

Di maniglie ne abbiamo dieci e ieri sera ci siamo messi di Phon e buona volontà a vedere se l’IDEA funzionava. Giudicate voi. 🙂

20140115_201146[1]

20140115_201151[1]20140115_201754[1]20140115_210200[1] 20140115_201842[1]20140115_202947[1]

Post simili a questo

2 commenti su “Ammanigliatissimi”

  1. Molto bello. Io il termorestringente in combinazioni colorate lo uso per segnare i miei utensili, per distinguerli da quelli di altri, in momenti di promiscuità’.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.