Cafonal shqiptare

Si diceva di una fiera del lavoro a Tirana. In realtà, si trattava di una fiera dell’educazione (scuole, enti erogatori di corsi, università private e non, ecc.) organizzata dalla Albanian British Chamber of Commerce and Industry (ABCCI) e noi eravamo presenti come main sponsor (mica caccole). Anche se un bel po’ fuori tema.

Comunque se paghi puoi fare tutto e noi l’abbiamo fatto. Tra l’altro nemmeno pagando tantissimo. Giovedi pomeriggio, abbiamo ultimato gli stand e poi c’era l’inaugurazione alla presenza del Primo Ministro albanese, Prof. Dott. Sali Berisha e di un paio di Lord di Sua Maestà Britannica. Vi metto alcune foto. read more

For good

Ieri sera ho fatto tardi e non valeva la pena di mettersi a (provare di) dormire per un paio d’ore. Sono infatti le 5 di mattina  e sono a Rinas. In partenza per Roma, come dicono gli americani for good. Definitivamente.

Da oggi non abito più a Tirana. Tornerò qualche volta, ma saranno “avanti e indietro” per periodi limitati. Niente a che vedere con l’esperienza totalizzante, direi “fisica”, degli ultimi 17 (di-cias-set-te) mesi.

Persone con cui hai condiviso tutto, 10 ore al giorno (quando andava bene), da un giorno all’altro si trasformano in contatti Skype, in lettori del blog, in ricordi. Di persone e di momenti. Alcuni belli, altri meno. read more

Crack TV

All’ufficio stiamo organizzando una partecipazione ad una Fiera del Lavoro al Pallati i Kongreseve di Tirana (roba grossa). Solite cose: arredamento dello stand in cartapesta, materiale pubblicitario, poca voglia. Visto che “siamo nel progresso” vorremmo anche proiettare dei video agiografici sulla nostra azienda. L’opzione più facile sarebbe ovviamente portarsi uno o più  portatili e collegarli a una o più TV, visto che in ufficio ne abbiamo diverse.

Però, ero sicuro che l’amico Bnb che possiede un televisore simile, avuto con il Tutto Incluso di Sky (wow), era riuscito, non ricordo se con qualche magheggio o senza (*), a far leggere i video direttamente da una periferica USB collegata alla porta sul TV, senza fili e altri cazzi. Per lo stand sarebbe la svolta, no? read more

La voce dell’innocenza

Che vvor di'?

Oggi è venuta a trovarci in ufficio la figlia 12-enne di una collega e, dopo appena 10 minuti dall’avermi conosciuto, ha scritto il pensierino sopra riportato… So’ soddisfazioni.

Terrazze Tironze

Questo post l’avevo iniziato a scrivere tempo fa e più o meno dovremmo essere intorno al 20 luglio… Oggi l’ho ripreso e lo pubblico ora.

L’altro ieri sono passati qui nell’avamposto, Pulcy e Signora, on the way to Haskovo in Bulgaria.
Non si è fatto granché, anche perché Tirana non è che si presti molto al turismo classico. Ce ne siamo stati al fresco in ufficio, visto che pure loro avevano qualcosa da fare, qualche bibita al bar, un pranzo “tipico” e una bella cena di pesce all’aperto. read more