Easy peasy

Layout 1

Ieri era la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne. Massimo rispetto e solidarietà a chi è maltrattato, ma vorrei soffermarmi su un aspetto marginale della questione che però colpisce molto la mia mente (malata).

Il tono degli interventi, autorevoli e non, che si sono letti ieri su milioni di profili Facebook, era sul genere di quello qui riportato. Il tuo fidanzato ti mena? Facile. Cambia fidanzato. Boh. Forse era facile ieri, che era la Giornata Mondiale; perché in generale non lo è affatto. Dentro a storie del cazzo™ ci siamo infilati tutti prima o poi e ne siamo usciti sistematicamente con le ossa rotte: spesso, fortunatamente, solo in senso figurato, però “uscirne” è stato tutto fuorché facile.

read more

The L-word

luddite

Premesso che a me Gramellini mi è sempre stato riccamente sulle scatole con quel suo modo piagnone-romanticone-puccettone di parlare di cose serie, l’altro giorno ha pestato una merda (anzi un merdone) scrivendo questo articolo.

Leggetevi, se vi va, la polemica che ne è giustamente sorta (qui, qui, qui, per limitarmi a quelli che ho letto io): io la condivido, ma penso che un dibattito analogo potrebbe sorgere su almeno un paio di suoi “Buongiorno” a settimana.

Ma anche se l’ “anti-scientismo a prescindere” è un tema caro al blog, non è di questo che voglio parlare. (Forse ne riparleremo, quando avrò letto questo libro qui, che ho in lista d’attesa).

read more

Sirene

sirena

Un po’ di giorni fa, tale Tatiana Basilio, deput mia dipendente del M5S, ha affermato in un post su Facebook che, vado a memoria, le sirene (quelle con le tette grosse e la coda da pesce, non quelle delle ambulanze della neuro) esistono, che alcuni scienziati le hanno studiate e che, manco a dirlo, la scienza mainstream ce lo tiene nascosto (chissà, forse per tenerle schiave in qualche techno-idro-bordello gestito dal Bilderberg).

Non voglio infierire più di tanto perché ci ha già pensato Makkox qui sopra; me fa ride e basta (e, come già detto, una risata li seppelirà).

read more