Sparagli Peter, sparagli now…

Guardatevi questo video (via IlPost). E’ in inglese, ma si capisce.

Si capisce anche perché è stato pensato per un target di anime semplici. Concetti semplici, scritte grosse che ripetono quello che dice la voce, pochi colori,… Aggiungerei pure un’estetica, non so quanto voluta, da videogioco sparatutto.

Ma non è soltanto l’estetica ad essere puerile, il messaggio lo è molto di più. Le “figlie del Presidente”, le “guardie armate pagate con i soldi dei contribuenti”, i “vostri figli”, … Questa gente fa ribrezzo. read more

Le cose che ho capito ieri sera

(Io metterei pure Giulia e Luisella)

Innanzitutto, scusate il silenzio…

Ieri sera, come scrive l’amica Nabiki, c’era Voldemort da Santoro.

Non guardavo Santoro da un sacco di tempo, subliminalmente stufo della sua spocchia da intellettuale della Magna Grecia, dei mattinali di Travaglio, della volgarità di Vauro (e ve lo dice uno tutt’altro che alieno all’incontinenza verbale e visuale), delle cantilenanti giornaliste di complemento, dei servizi sugli “imprenditori” piagnoni e gli altri alle prese delle difficoltà del mondo. read more