Nipoti

Il Sassaroli aveva capito tutto.

Altro che Mubarak.

Monitoraggio azzurro

Di base: Sirvio, invitace pure a noi

Quando tira aria di bunga-bunga, un’occhiata alla bacheca delle libertà, alias Spazio Azzurro, è sempre istruttivo.

Sugru: in principio era la pappetta

Per i piccoli lavori (o meglio pecionate) in casa  e soprattutto sulla moto, io ho sempre usato la “pappetta”.

Dicesi pappetta la resina epossidica bicomponente (tipo questa, o questa)

Ci abbiamo (perché dove c’è la pappetta, c’è Bnb) ricostruito i perni delle fiancatine del mio vecchio Transalp, riparato un lavandino e uno specchietto retrovisore. Qualità del risultato a parte, è sempre stata una cosa che ci ha appassionato moltissimo. (Anche perché puzza, appiccica troppo e sporca, come la cacca.) read more

Gradazioni di fango

Il fango (che poi si sa di che cosa è eufemismo) va di moda, anche se spesso è difficile distinguerlo dal materiale di base che costituisce chi ne viene periodicamente inondato, ma noto con piacere che c’è ancora un certo fair-play.

Ruby fa i nomi delle ospiti. C’è intero il catalogo del mondo femminile di Silvio Berlusconi: conduttrici televisive celebri o meno note, star in ascesa, qualcuna celeberrima, starlet in declino, qualche velina, più di una escort, due ministre, ragazze single e ragazze in apparenza fidanzatissime, e Repubblica non intende dar conto dei nomi read more

Ancora sulle botticelle

Io non sono mai stato particolarmente animalista, ma questo video mi fa davvero ribrezzo. Non tanto per la violenza, ma per la normalità e -diciamocelo- dell’inutilità del tutto. E poi… Ma esistono ancora turisti che ritengono che girare per Roma su questi trabiccoli abbia un suo perché? Qual è il valore aggiunto della botticella?

Di ritorno

Probabilmente uscì chiudendo dietro a se la porta verde,
qualcuno si era alzato a preparargli in fretta un caffè d’ orzo.
Non so se si girò, non era il tipo d’ uomo che si perde
in nostalgie da ricchi, e andò per la sua strada senza sforzo.

Quand’ io l’ ho conosciuto, o inizio a ricordarlo, era già vecchio
o così a me sembrava, ma allora non andavo ancora a scuola.
Colpiva il cranio raso e un misterioso e strano suo apparecchio,
un cinto d’ ernia che sembrava una fondina per la pistola. read more