Vecchio… Ti chiameranno vecchio…

Se l’esercizio qui sopra è troppo complicato, vi lascio con una gustosa proprietà del numero 38.

FlashForward: Post di servizio

FF

Apro questo post per commentare e seguire real-time l'evoluzione di FlashForward, a cui diversi assidui lettori del blog si stanno appassionando, nonostante tutto.

Prego Bnb e KT di fare copia incolla dei loro commenti dal post sottostante a questo post qui.

Strolling and chatting

L’idea era di fare un giro tranquillo, su strade note. Lo scopo dell’uscita, infatti, era quello di provare su strada l’interfono F4 Cellular Line che, dopo qualche mese di ponderazioni, ci eravamo finalmente comprati ai mezzi, io e Bnb.

Punta sul presto a casa sua per fare le installazioni del caso: materiali davvero di prima qualità, assembly molto solido, buona ergonomia. Montaggio anarchico, come nella migliore tradizione, ma efficace e si parte.

L’interfono moto-moto bluetooth, abbiamo scoperto oggi, che è una di quelle cose che fanno vivere una una passione (l’andare in moto) sotto una nuova luce. Decisamente non capita tutti i giorni. Te ne stai lì bel bello a novanta all’ora a parlare con il tuo migliore amico delle ultime puntate di Flashforward (o di qualsiasi altro argomento) e riscopri il gusto per la passeggiata. Ti godi la strada, te ne vai piano piano, senza il solito coltello fra i denti. Commenti le strade, prendi per il culo gli automobilisti incapaci, ti chiami i sorpassi, eviti i conciliaboli a bordo strada per decidere dove andare ai bivi… Insomma, il tempo passa più velocemente, anche andando più piano, perché aggiunge una dimensione nuova, il dialogo, in un contesto dove non è mai esistito. read more

Bambini venite parvulos

Family day


Non entro nel merito perché non mi va di sparare sulla Croce Rossa. Ma una considerazione al volo su preti, papi e pedofilia la voglio fare.

Ho l’impressione che a noi, in questo paese a monocultura cattolica, allineato, coperto e baciapile quant’altri mai, non ce la stiano raccontando tutta. O meglio, proprio in virtù dell’univocità del nostro humus culturale e dalla povertà del nostro accesso all’informazione, non la stiamo capendo tutta.

In Italia, se parli di chiesa e di religione, parli di chiesa e di religione cattolica. Siamo 58 milioni e tutti praticamente abbiamo avuto a che fare con uno o più preti nel corso della nostra esistenza. A causa della monocultura, da noi (anche tra i laici, atei e mangiapreti come me) attecchisce facilmente il discorso che stanno ripetendo in questi giorni, cioè che “i preti pedofili sono mele marce e ci sono una moltitudine di preti che svolgono correttamente il loro ministero“. O, con licenza parlando, sono in netta maggioranza quelli interessati al gregge rispetto a quelli inclini alla pecorella.
Insomma, il prete per noi è una figura presente e, se non abbiamo avuto la sfortuna di incappare in uno pedofilo, ci viene facile concordare con la posizione ufficiale. read more

Par condicio

La Lega vuole fare un test di italiano agli aspiranti imprenditori extra-comunitari che voglio accedere a non-so-che fondo si assistenza per aprire una nuova attività.

Bene. Facciamolo anche agli italiani che vogliono accedere allo stesso fondo. In fondo, che cos'hanno da temere? E' la loro lingua madre…

Civati, i giovani del PD e un grande perché

Parterre interessante stasera da Santoro. Dellà un’ineffabile Mara Carfagna, vuoto pneumatico di idee e di contenuti, molto carina come sempre (ma brutta pelle e occhio troppo spiritato): trattata da tutti come una bambina deficiente. Benedetto Della Vedova (del pattuglione degli ex-radicali passati dellà) in veste di moderato, liberale e, come si dice oggi, finiano: belle parole, temi e proposte condivisibili, ma memoria corta e tanta cattiva coscienza… Praticamente, tra tutti e due, la storia di questi ultimi giorni. read more