Sabato 31 Maggio 2008 – Due corni e un po’ di altipiani

Punta alle 8 e mezza all’inizio della A24. Per le nove riusciamo (Jedan, Bnb ed io) a partire e in una mezzoretta siamo a Valle del Salto. Ci aspetta il primo scollinamento della giornata e il primo altopiano. Prendiamo per Sant’Elpidio, colazione surreale a Santa Lucia (con il barista che ci sconsiglia i cappuccino perché non lo sa fare) e si va su. La strada è molto bella anche se è una merda, in senso stretto: mucche ovunque che pare bruchino fave di fuca piuttosto che erba.

Lento pede, si arriva su a Pian del Rascino (noto per fatti di sangue agl inizi degli anni di piombo), il tempo di una foto

read more

Discover Web 2.0: MoFuse

mofuse
Ho scoperto questo servizio (www.mofuse.com). Tanto per cambiare web 2.0, anzi, qualcosa di più, visto che tra i vari futuri del web c’è quello di essere ugualmente fruibile indipendentemente dalla piattaforma (pc, telefoni, tv, playstation, ecc.). 

Chiunque sa che un sito normale, visto su un cellulare, anche uno evoluto è una monnezza.

Eppure ci sono dei siti essenzialmente testuali, come, ad esempio un blog, che potrebbero essere fruiti molto bene da un cellulare, se solo fossero formattati in maniera compatibile.

Mofuse, utilizzando il feed RSS generato dal blog, permette, dopo la solita registrazione gratuita, di creare in pochi semplici step un sito parallelo al blog che sia fruibile da un dispositivo portatile.

Pagando un po’ (tipo 3$ al mese) si può avere un dominio a piacere e qualche altra ficata in più.

read more

Desperately seeking…

L’amico Bellachioma, attualmente emigrante nostalgico, ci segnala, giustamente, questa chicca…

Se avete l’impressione di avere già visto la scena, provate a rinfrescarvi la memoria qui.

Aggiunge anche, Bellachioma, che potrebbe essere interessante reperire (legalmente, per carità) il film in questione, uno spaghetti western della prima ora con verosimilmente tutto l’armamentario del genere (Altopiani di Arcinazzo, ferrovia Orte Civitavecchia, indiani di borgata, ecc.)

read more

Impossible is nothing

adidas

Chissà nel ‘600, quando hanno inventato questo rito di Castrillo di Murcia per tenere lontano il diavolo dai bambini, che scarpe si portavano?

24 Maggio 2008 – L’Appennino Tosco-X, finalmente

Abbiamo (Bnb ed io) realizzato un progetto antico.

Siamo arrivati a SLN nella serata di venerdi, per trovarci già a metà strada (più o meno) per fare il balzo verso i passi appenninici.

Sabato mattina, sveglia alle 8 e mezza, cappuccino in piazza e via nel solito toboga, Orvieto, Todi e poi un’ora e passa di noia sulla E45.

Si esce a Pieve Santo Stefano e su a palla verso il primo passo.

Passo dello Spino. Breve, circa 8 km, ma spettacolare. Strada larga, bei curvoni, talmente bella che deve essere utilizzata spesso per delle gare in salita, perché la strada ha i cordoli, le balle di paglia sulle vie di fuga e i cuscinoni sui guard-rail. Roba grossa, non siamo abituati a questo trattamenti, noi motociclisti, brutti sporchi e cattivi. Peccato tre cose: è troppo breve, era all’inizio del giro (quindi ancora fuori dalla trance da curva), un gruppo di 5 BMWisti austriaci con signore al seguito, che salivano a due all’ora, capitanati da uno con gilet catarifrangente… Vabbè.

read more

Ladri di bambini? Mah…

ladrodibambini

Due notizie (1 e 2) un po’ vecchiotte. Altre due notizie, fresche fresche, in pochissimi giorni (1 e 2).

In una che ci sia  di mezzo pure la camorra, nell’altra improbabili interventi real-time del marito poliziotto, giusto per non farsi mancare niente, ma tant’è.

Certo l’aria che tira, questo clima da pogrom, non aiuta. Ma non è di questo che vorrei parlare.

Quanto della difficoltà, direi oggettiva, che ho nel credere a queste notizie. Vediamo.

read more